Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Mandorle dolci e mandorle amare

Mi sono messo a pregare, cosa dovevo fare! Ero sconvolto, pensavo di morire. O di essere impazzito.
Di solito vengono loro a chiamarmi, la mattina alle sei, Carmela davanti e Antonio indietro. Antonio cammina male, glielo dico sempre che deve dimagrire, glielo dicevo sempre, povero Antonio. La faccia, la faccia, Gesù santo, Gesù, la faccia, non c’era più. I vermi l’avevano mangiata tutta. Non ce la faccio. Carmela lo stesso, ma c’era un corvo con le ali aperte proprio sopra il suo viso e ho potuto vederlo solo dopo. Il negozio era pieno di corvi. E di vermi. E la puzza, io non lo so dire, la puzza era immonda. Guardate, io vivo in un cimitero, ai morti sono abituato. Mio padre faceva questo lavoro, mio nonno lo stesso, si può dire che ci sono nato in questo cimitero. Quando sono arrivati i carabinieri hanno vomitato, tutti. Io no. Per dire, non mi impressionano i morti, ma quello che c’era in quel negozio era fuori dal normale. Io non lo so chi li ha uccisi ma dev’essere pazzo. Lo de…

Ultimi post

Il piccolo Kevin

Joao, lo faccio per amore

Farsi i fake su facebook in memoria di David Bowie

SPUTNIK

25 aprile

L'altro volto della speranza